News

News

Leggi tutte le ultime novità

 
06/04/2020
Banca Centro dona 100 mila euro a quattro ospedali impegnati nella lotta contro il Coronavirus. L'iniziativa va ad affiancarsi agli interventi creditizi per sostenere soci e clienti nell’attuale difficoltà

Banca CentroBanca Centro, nata dalla recente fusione tra Banca Cras e Bcc Umbria, ha varato un importante intervento per affrontare l'emergenza sanitaria che si sta diffondendo anche in Toscana e Umbria. 

Il consiglio di amministrazione della banca ha deciso infatti di deliberare una donazione per una cifra complessiva di 100 mila euro ai quattro presidi ospedalieri dei capoluoghi di provincia delle zone di competenza: 

  • 25 mila euro a favore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese 
  • 25 mila euro a favore dell’Azienda Ospedaliera di Perugia
  • 25 mila euro a favore dell'Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni
  • 25 mila euro a favore dell’Ospedale Riuniti di Livorno 

Un intervento voluto dal Consiglio di Amministrazione di Banca Centro, a nome degli oltre 16.000 soci, per supportare il lavoro delle strutture sanitarie che in queste settimane stanno combattendo in prima linea nei territori di competenza. Territori dove è forte il legame dell’Istituto con soci, clienti ed imprese che nel corso dei decenni sono cresciuti assieme valorizzando lo spirito mutualistico: elemento fondante del Credito Cooperativo. Una donazione a sostegno degli ospedali per le cure ai cittadini e come doveroso aiuto agli operatori sanitari che tanto stanno donando alla comunità, in termini di competenza e sacrificio, in questa storica emergenza. 

L’iniziativa a favore degli ospedali si va ad aggiungere a quelle sul piano creditizio adottate tempestivamente nelle scorse settimane: il plafond straordinario di venti milioni di euro per privati e imprese, l'adesione alla moratoria per i mutui, gli interventi sui finanziamenti per liquidità in linea con il decreto cura Italia e all'accordo per l’anticipo della Cassa Integrazione. 

Le misure prese e quelle che seguiranno, anche alla luce degli interventi governativi ed europei, hanno lo scopo, non solo di dare sostegno nelle attuali difficoltà a soci, clienti ed imprese, ma anche di creare le condizioni per favorire la ripresa appena l’evoluzione della situazione di emergenza lo consentirà. 

Le misure agevolative sono attivabili anche con modalità di contatto on line per i soci e clienti di tutti i settori economici nelle regioni della Toscana e dell’Umbria, dove la banca opera con le 62 filiali dislocate sul territorio. 

Banca Centro, è in prima linea e lo rimarrà per tutte le iniziative di agevolazione creditizia disposte dal Governo per le famiglie e per le imprese. 

Le filiali della Banca, aperte al pubblico su appuntamento e prenotabile anche attraverso il sito internet www.bancacentro.it, sono a disposizione per ulteriori chiarimenti e dettagli sulle iniziative descritte, sempre privilegiando il canale telefonico o telematico. 

Nela foro da snistra: il Presidente Palmiro Giovagnola, il Codirettore Marcello Morlandi, il Direttore Generale Umberto Giubboni, il Vice Presidente Florio Faccendi.